BORSE E PETROLIO VOLANO CON L’URAGANO

La giornata sui mercati

  • Borse Europee in rialzo
  • Piazza Affari chiude in rialzo dopo aver vissuto quasi tutta la seduta in negativo sulla notizia che il Movimento 5 Stelle avrebbe avuto intenzione di far inserire nella legge di Bilancio, dal Ministro dell’Economia Tria, 10 miliardi in più per la legge sul Diritto di Cittadinanza. Questo ha provocato durante la seduta sia un consistente calo dell’indice, sia il rialzo dello spread. A notizia smentita il recupero degli asset.
  • Cambio Euro/Dollaro stabile e petrolio in volata sulle prospettive dei danni che causerà l’Uragano Florence, dopo l’emanazione dell’ordine di evacuazione per 1,7 milioni di americani
  • Lo Stato Italiano colloca BOT ad un anno con rendimento in calo allo 0,436%
  • Sentiment di attesa per la riunione della BCE di domani
  • Cina sempre più intenzionata a chiedere l’autorizzazione a sanzionare gli USA
  • Registrato rallentamento della produzione industriale in Europa e forte rialzo degli occupati in Italia a giugno

Le storie di giornata a Piazza Affari

  • Prysmian in difficoltà sulla notizia dello stop dei collegamenti tra Scozia e Galles
  • Atlantia prosegue a ricercare la risalita sulle indiscrezioni che vedono per il momento una smentita sul fatto che si vedrebbe revocare la concessione per l’A10
  • Telecom insiste nella discesa, appesantita dal futuro incerto della compagnia e sulla possibile vendita di Sparkle
  • Sprint per Salvatore Ferragamo, dopo i rumors riguardanti l’intenzione della famiglia della compagnia di voler trattare con un fondo di Private Equity per la vendita della società e alcuni asset immobiliari
  • I titoli della Galassia Agnelli spiccano il volo grazie alle promozioni degli analisti
  • Saipem Tenaris seguono di pari passo lo sprint del petrolio
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *