Nonostante la tutela del Risparmio sia citata nella nostra Costituzione, l’Educazione Finanziaria, intesa come materia didattica, non è presente nella scuola italiana.

Da recenti studi effettuati è risultato che l’Italia, nonostante sia inserita all’interno della classifica dei paesi del mondo come “Stato appartenente alle maggiori economie avanzate”, tra questi risulta essere il paese con il più basso livello di alfabetizzazione finanziaria.

Da tali studi si è evidenziato che solo il 37% degli italiani conosce i concetti fondamentali della finanza, assomigliando così più ad un’economia emergente come il Brasile (35%) o il Sud-Africa (42%)

Alla luce di questi risultati allarmanti e avendo, in tempi recenti, assistito a situazioni a dir poco drammatiche, ho riflettuto in modo molto approfondito sul fatto che, se un professionista del settore finanziario si vuole definire tale, sia doveroso per lui dedicare una parte del proprio spazio lavorativo all’educazione finanziaria, al fine di combattere questa piaga sociale chiamata “Analfabetismo Finanziario”.

Partendo da un’affermazione dell’ex Presidente della Federal Reserve (la Banca Centrale Americana), Ben Bernanke, che cito:

” Consumatori ben informati sono la migliore linea di difesa contro prodotti o servizi finanziari inadatti, eccessivamente costosi o tendenti all’abuso”

ho deciso di mettermi in gioco, in quanto Consulente Finanziario, anche in campo didattico.

Il Servizio di Formazione che offro è destinato a tutti, giovani, adulti o anziani, che possono fruire, in modo assolutamente gratuito, dei miei corsi di Educazione Finanziaria, incentrati su tutti quei temi necessari a raggiungere un corretto approccio al mondo bancario e finanziario.

 

Perché i corsi sono gratuiti

Ho deciso di fornire un servizio utile alla comunità, totalmente gratuito, in quanto, come spiegato all’inizio, nonostante la tutela del Risparmio venga citata all’interno della nostra Costituzione, l’Educazione Finanziaria è assente nelle nostre scuole e questo è un fatto, a mio parere, inammissibile.

Pertanto mi sono detto:

” Se questo tema così importante è addirittura presente nella nostra Costituzione, il fatto che il nostro sistema scolastico ne sia sprovvisto, è un buon motivo questo per far pagare ai cittadini la fruizione di un proprio diritto, cioè la Conoscenza ? “

Ovviamente no.

Ecco perché i corsi sono gratuiti.

Ma lo sappiamo bene, è inutile nasconderlo, che se una cosa la si vuol far bene e nel modo corretto, questa ha bisogno necessariamente di tempo, lavoro, impegno e strutture, che implicano ovviamente anche un utilizzo di denaro per la loro realizzazione e organizzazione.

Pertanto, per affrontare le spese del mio progetto, ho deciso di trasferire l’aspetto economico dello stesso alla libertà delle persone, indipendentemente dal fatto che vogliano diventare fruitori diretti del servizio di Educazione Finanziaria oppure semplici sostenitori, proponendo a chiunque lo desiderasse, senza alcun obbligo, di contribuire volontariamente allo sviluppo del progetto attraverso una donazione libera, qualsiasi essa sia.

Ecco il motivo per cui, all’interno del mio sito web, è disponibile un tasto, come quello che potete trovare qui sotto, grazie al quale è possibile effettuare una donazione volontaria

Cosa è stato organizzato finora

Durante il 2016 ho esposto il mio progetto a diversi enti e organizzazioni, trovando un forte interesse da parte del Comune di Villafranca di Verona, in particolare nell’Assessorato alle Politiche Giovanili, il quale mi ha proposto di organizzare tre serate per i giovani di Villafranca, trattando i seguenti argomenti:

  • 06/10/2016: “Quante Banche e quanti tipi di conto ! Come imparo a scegliere ?”

I temi trattati durante la serata sono stati: Le varie tipologie di banche in Italia; il conto corrente (come sceglierlo, come aprirlo, quali tipologie di conto esistono); quali sono gli strumenti operativi che si possono richiedere collegati al proprio conto corrente e come utilizzarli.

  • 20/10/2016: “Sono Giovane, posso avere una carta di credito ? E un mutuo ?”

I temi trattati durante la serata sono stati: Che cos’è un mutuo e come richiederlo; la differenza tra tasso fisso e tasso variabile; che cos’è una surroga e come farla; che cos’è un finanziamento e come e dove richiederlo; che cos’è il TAN e il TAEG; come richiedere e come utilizzare una carta di credito tradizionale e quali sono le differenze da una carta di credito prepagata; che cos’è un fido.

  • 27/10/2016: “Firmo un contratto, devo già pensare ad un Fondo Pensione ?”

I temi trattati durante la serata sono stati: Il concetto di pianificazione finanziaria; che cosa sono i fondi comuni di investimento; che cosa sono le polizze finanziarie a Vita Intera; che cosa sono i fondi pensione con focus sulle scelte da prendere alla firma di un contratto di lavoro subordinato per la destinazione del proprio TFR.

 

Che cosa è in progetto per il 2017

Dopo l’ottimo successo delle serate organizzate con il patrocinio del Comune di Villafranca di Verona, mi è stato chiesto dallo stesso comune di organizzare per il mese di novembre altre serate didattiche che sono in fase di realizzazione, non solo come le precedenti, incentrate sul mondo dei giovani, ma questa volta aperte a tutte le età.

Per il 2018 ho intenzione di affacciarmi al mondo della scuola, in particolare quella media superiore, per proporre ai dirigenti scolastici corsi di formazione base all’interno delle ore di lezione dei ragazzi.

 

Esponimi le tue idee e i tuoi progetti, sarò lieto di impegnarmi per creare qualcosa di bello e utile alla Comunità